©2018 Sarabanda Associazione Culturale.

PRIMAVERA DEI DIRITTI 2010

FEBBRAIO 2010

primavera-dei-diritti_sarabanda

18 e 19 FEBBRAIO 2010

ASSOCIAZIONE CULTURALE SARABANDA in PRIMAVERA DEI DIRITTI

a cura di Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, Teatro Pubblico Pugliese

PARATA e SPETTACOLO – CONFERENZA: INTEGRARE GIOCANDO_CIRCO SOCIAL

Associazione Culturale Sarabanda in collaborazione con la scuola di circo Crescer e Viver di Rio De Janeiro per il progetto:

CIRCO SOCIAL il Circo esperienza di vita e motivo d’integrazione sociale.

Primavera dei diritti_SarabandaAssociazione Sarabanda ospite della Primavera dei Diritti di Bari, una manifestazione dedicata ai temi dei diritti civili, della migrazione e dell’integrazione sociale, promossa dall’Assessorato del Mediterraneo della Regione Puglia e organizzata da Teatro Pubblico Pugliese, approda con una nuova produzione dedicata al circo sociale. Dalle favelas alla scuola di circo Crescer e Viver di Rio fin nel cuore della città pugliese.

Passione, perseveranza e convinzione nel valore educativo del circo e delle sue discipline. Sono questi i tre ingredienti principali della nuova produzione dell’Associazione culturale Sarabanda nata dalla collaborazione con la scuola carioca di circo Crescer e Viver.

Boris Vecchio, attore e regista dell’Associazione Culturale Sarabanda, ha partecipato insieme a Vinicius Daumas, coordinatore del progetto Crescer e Viver e ad altri operatori stranieri, ad un incontro pubblico sulle esperienze internazionali di circo sociale. L’obiettivo è quello di mostrare come in diversi Paesi l’apprendimento e l’esercizio delle arti circensi, del teatro, della danza, della musica, della letteratura, combinate ad una loro visione economica, siano uno strumento di riscatto sociale per i bambini e gli adolescenti nati in contesti difficili. I differenti progetti a confronto hanno infatti un comune denominatore: in ogni allievo cresce l’autostima e il senso di appartenenza ad una comunità produttiva. L’appuntamento, moderato da Francesca Romana Recchia Luciani docente di filosofia dell’Università di Bari, rientra nel vasto programma della manifestazione tenutasi in diversi teatri della regione e prevede mostre, seminari, work shop sui temi delle libertà indivuduali, della migrazione e dell’integrazione.