©2018 Sarabanda Associazione Culturale.

PORTO

DOPO AVER SPOPOLATO NELLA CITTA’ DI RIO DE JANEIRO, PORTO DI BORIS VECCHIO SBARCA NELLA CITTA’ DI SAN PAOLO  (BR)
Ideazione e regia: Boris Vecchio
Co-direzione: Vinicius Daumas
Direzione di produzione: Junior Perim
Direzione esecutiva: Vinicius Daumas
Composizione e direzione musicale: Daniel Gonzaga
Direzione artistica: Rui Cartez
Produzione: Crescer e Viver
Con 12 giovani della scuola di circo Crescer e Viver di Rio de Janeiro (BR): Nina Rodrigues, Tatiana Rivero, Jorge Linhares, Letícia Freitas, Elton Modesto, Aline Hernandes, Luis Martins, Kauay Jardim, Danila Meloni, Brian Amorim, Gilmar Oliveira, Cássia dos Santos.

PORTO come punto di convergenza. Luogo di dialogo tra le culture. Luogo di miscela tra merci e persone. Mete di arrivi e partenze, e dove spesso rimanere. Luogo dove la città si riorienta, un settore in cui le abitudini e forse anche le leggi della città sono sospese. Zona di transito regolato da flussi che si irradiano sul territorio in modo non uniforme e unico/univoco.

Il porto è, per vocazione, il luogo in cui le persone si connettono e che vede il suo bene più grande nel movimento, nel passaggio e nella libera circolazione delle persone. Storicamente rappresentativo di una porta aperta sul mondo. Lo sviluppo economico e sociale delle grandi città costiere è direttamente legato alla storia dei suoi porti. Il porto a Genova, il porto a Rio De Janeiro.
Attraverso le acrobazie circensi dei ragazzi, allievi della scuola Crescer e Viver, si cercherà di rendere al pubblico tutta la storia, il vivido brulicare e il colore di un’area di così importante impatto sociale. Tante le discipline messe in campo, da quelle aeree (trapezio, cerchio, corda), al contorsionismo ed alla giocoleria, per uno spettacolo ancora una volta al di la di ogni aspettativa.