©2018 Sarabanda Associazione Culturale.

FESTeatrodistrada 2013

12|13|14 luglio 2013

TRE GIORNI DI SPETTACOLI NO-STOP A VILLA BOMBRINI

Happening di spettacoli dalle h. 17,oo alle h. 23,oo

Genova -Cornigliano 12|13|14 luglio 2013

L’Associazione Culturale Sarabanda di Genova, ideatrice e organizzatrice di Circumnavigando Festival nel mese di dicembre, lancia la II edizione della rassegna FESTeatrodistrada.

L’iniziativa FESTeatrodistrada, realizzata da Associazione Culturale Sarabanda in collaborazione con Società Genova Cornigliano, è un happening di 3 giorni nei giardini di Villa Bombrini – Genova Cornigliano dal 12 al 14 luglio 2013.

6 ore di esibizioni al giorno, 8 spettacoli tutti diversi, 6 compagnie artistiche, laboratori per bambini, un gruppo musicale, con un punto ristoro sempre disponibile dal pomeriggio dove poter mangiare all’aperto continuando a esser dentro lo spettacolo con Dj Set Caipirinha.
Gli artisti in programma si troveranno all’interno di una “street theatre session” alquanto incalzante e divertente: ANDREA FIDELIO, DIOGO ALVARES, GIANNI RISOLA, LARA QUAGLIA, LUCA DE RINALDO, NURIA PEGUERA, GENOVAPARKOUR, saranno i protagonisti di questa edizione di FESTeatrodistrada.

Oltre agli spettacoli rivolti ad un pubblico di adulti e bambini, ci sarà una sezione speciale dedicata ai bambini con i LABORATORI DI CIRCO. Verrà infatti creata una zona “open air” riservata ai più piccoli, come da anni la nostra associazione realizza in diverse occasioni, una su tutte: il Festival della Scienza di Genova. Nei laboratori di arti circensi, i 3 artisti Serena Camedda, Luca De Rinaldo e Lara Quaglia coinvolgeranno bambini in giochi aerei e d’equilibrio, utilizzando attrezzi come: tessuti, filo, clave, palline, piatti cinesi, diablo, monocicli. I laboratori di circo rivolti ai bambini vogliono essere una propedeutica alle discipline circensi ma soprattutto a una dimensione creativa, fatta di gioco, immaginazione, movimento, confronto e interazione di gruppo.

PROGRAMMA

Le 3 giornate si apriranno alle ore 17,oo con i laboratori di Circo con Serena Camedda e Luca De Rinaldo per la parte di giocoleria e Lara Quaglia per i tessuti aerei, mentre dalle ore 18.3o inizieranno gli spettacoli che andranno avanti sino alle ore 23,oo.

Venerdì 12 e sabato 13 luglio sono previste le incursioni spettacolari del gruppo GenovaParkur dalle 19,00 alle 20,30.

Sabato 13 luglio, SERATA SPECIALE:
> dalle ore 21.00 concerto tutto genovese dell’Orchestra Cajon diretta da Marco Fadda e Marika Pellegrino e a seguire
> dalle ore 21.45 tutti gli artisti di FESTeatrodistrada sul palco per un Varietà esilarante.
Il costo dell’entrata è di € 5,oo
una prima forma di crowfounding, un contributo a sostegno della realizzazione dell’evento stesso.

> ANDREA FIDELIO IN “ON AIR”, ITALIA
DJ Busker installa la sua radio itinerante portando il pubblico in un universo musicale in cui il linguaggio si fonde con la beat box, la giocoleria e l’umorismo. Il DJ manipola i vinili, i cappelli e gli spettatori a un ritmo entusiasmante.
ON AIR, uno spettacolo dal ritmo musicale coinvolgente. Un One Man Show che vi sintonizza sulla buona onda. Produzione vincitrice del concorso FNAS Cantieri di Strada 2013 / Sezione “Uanmensciò”.

> DIOGO ALVARES IN “FACE TO FACE STREET MAGIC”, ITALIA
Magic – Improvisation – Circus…Clown.
FACE TO FACE è uno spettacolo di raffinata qualità in cui Diogo Alvares propone una fusione tra magia di strada e illusionismo, prendendo spunti da movimenti, gesti e oggetti del nostro quotidiano creando esilaranti improvvisazioni.
Lo spettacolo catapulta il pubblico in un’atmosfera magica, grazie alla manipolazione di oggetti comuni (carte, palline, sigarette, corda, ecc…) che spariscono e appaiono in forma non così scontata.

> GIANNI RISOLA IN “OTTOPANZER SHOW”, ITALIA
Uno spettacolo di clown, improvvisazione e interazione.
Pirotecnico nel suo approccio con il pubblico che lo ama sin dal primo impatto, Otto è un ottimo e simpaticissimo clown, vestito da direttore di un improbabile e misterioso circo. Presenta numeri di autentica bizzarria coinvolgendo il pubblico nelle sue pazzesche avventure sceniche. Irriverente, sbruffone ma anche dolce ed arrogante, Otto è un clown con senso della scena e della comicità molto spiccate, regala gags da cui traspare una superba capacità ad adattarsi alla piazza e ad improvvisare, trasformando ogni suo spettacolo in un evento unico.

> LARA QUAGLIA IN “MARIA E ROSA”, ITALIA
Compagnia Fratelli Ochner. Grazie ad un baule che porta sempre con sé, Maria riesce a trasformare ogni piazza o angolo di strada nel proprio mondo stravagante e surreale. Il suo forziere è un’arca, una casa, e porta con sé infinite sorprese, ma se vi aspettate che gli oggetti di sempre abbiano per lei utilizzi e significati consueti, vi sbagliate di grosso: Maria è un’artista a tutto campo. Una danza alla corda verticale è l’unico modo in cui può insegnare ad una rosa a volare, e per il passo a due sul trapezio trova un compagno ideale nel suo vecchio peluche. Una collezione di sedie inutilizzabili diventa il sostegno ideale per un cambiamento di prospettiva e ancora un trio di papere volanti ci stupisce con coreografie di danza classica. Con l’aiuto del pubblico, di grandi e piccini, il mondo di Maria si svela a poco a poco per quello che era fin dall’inizio: un piccolo circo strampalato da immortalare in una fotografia.

> LUCA DE RINALDO IN “LIGHT – O”, ITALIA
La sostenibile leggerezza dell’essere.
La leggerezza, filo conduttore dello spettacolo, accompagna lo spettatore tra palline sospese per aria e virtuosismi su corda molle. Luca de Rinaldo è un giocoliere che sfida la gravità e gioca con essa, facendo levitare sfere trasparenti e danzando sospeso in aria.

> NURIA PEGUERA IN ” RAICES DE FUEGO |RADICI DI FUOCO”, SPAGNA
Un piccolo incontro di condivisione, dove la danza di radice Andalusa e lo swing col fuoco, si abbracciano per disegnare nell’aria le emozioni di un viaggio poetico. Dopo avere studiato diverse danze tradizionali in India e il loro modo di raccontare storie con la gestualità dei mudra, Nuria Peguera artista eclettica di Barcellona, sente il bisogno di creare un ponte tra le sue radici gitane e l’esperienza intensa vissuta in terra indiana. Questa fusione di elementi cosi diversi ma nel contempo molto vicini crea la nascita di uno spettacolo dove il fuoco, la danza e il teatro convivono e si esaltano vicendevolmente.

> GENOVAPARKOUR, ITALIA
Sarabanda attraverso FESTeatrodistrada vuole entrare in contatto con arti e discipline che nascono e/o si svolgono in strada, spesso per valorizzare il contesto urbano cittadino, con un background attivo e connesso a reti nazionali e internazionali, e in questa edizione verrà presentato il caso dei GenovaParkour, anima acrobatica urbana.
Il Parkour (dalla parola francese “percorso”) è una disciplina nata in Francia (dove è conosciuto anche con il nome di Art du déplacement/Arte del Movimento) negli anni ‘80 da un gruppo di ragazzi del quartiere di Lisses, nelle periferie parigine. I praticanti di questa disciplina sono detti Traceur – tracciatori, ed utilizzano le tecniche di Parkour per attraversare correndo dei percorsi, in ambiente principalmente urbano. Gli ostacoli, muri e ringhiere, che si incontrano durante il percorso, vengono superati con delle tecniche che cercano di avere caratteristiche di: efficienza, velocità e sicurezza, tracciando un’ipotetica linea dritta dalla partenza all’arrivo. Il traceur raggiunge questi obiettivi con un duro allenamento fisico e tecnico fatto di costanza e impegno.

> ORCHESTRA CAJON
Progetto a cura di Marco Fadda e Marika Pellegrini.
L’Orchestra Cajon, nasce ad ottobre 2012 dalla passione di due musicisti genovesi di respiro internazionale: Marco Fadda e Marika Pellegrini e dall’amore che hanno per questo strumento appartenente alla famiglia delle percussioni (protagonista nella musica afro-cubana, nel flamenco e nella rumba cubana). Il progetto nasce con l’idea di creare un’Orchestra capace di mettere insieme genitori e figli, intere famiglie, persone di ogni età e provenienza, anche senza una specifica preparazione musicale. Infatti il cajon è uno strumento immediato, versatile e dal forte potere aggregante. L’Orchestra è accompagnata da Pino Parello al basso e Nicola Ostrogovich alla chitarra.